Oasi WWF il Verneto

ROCCHETTA TANARO

AMBIENTE: Bosco planiziale puro di ontani neri (Alnus glutinosa), relitto di una antica flora presente su un paleoalveo del Tanaro, documentato fino dall’anno 1100 circa. Questo tipo di ambiente è praticamente scomparso in tutta la pianura padana ed è tutelato nella direttiva “Habitat 2000” dell’Unione Europea. Gli alberi non vengono ceduati da oltre 70 anni e alcuni esemplari sono di dimensioni notevoli. Il terreno intriso d’acqua o parzialmente allagato ospita un sottobosco peculiare, costituito da una fittissima distesa di carici, giunchi ed equiseti. La Fauna annovera tra i mammiferi il moscardino, il ghiro, il toporagno, tra gli uccelli tre specie di picchio: muraiolo, rosso maggiore e verde, il migliarino di palude, lo scricciolo, tra gli anfibi il tritone comune e il tritone crestato. Molto importante è l’entomofauna, con una grande quantità di specie di libellule e specie notevoli di coleotteri Carabidae, alcuni dei quali molto rari e localizzati. A seguito della documentazione scientifica prodotta dal WWF, tutto il biotopo (circa 20 ha) è stato segnalato dalla Regione Piemonte al Ministero dell’Ambiente ottenendo l’inserimento nei SIC. Il nucleo centrale è gestito come Riserva Naturale Integrale, senza intervento umano. Recentemente il Verneto è stato oggetto di ampliamento con l’acquisizione di un terreno attiguo al nucleo principale nel quale sono stati ricavati tre specchi d’acqua a carattere temporaneo per favorire anfibi, invertebrati acquatici e piante palustri.

VISITE: Sono consentite solo per gruppi guidati da personale del WWF. È possibile visitare l’Oasi su prenotazione o in occasione di eventi programmati.
Contattare per ricevere informazioni e visitare il sito per rimanere aggiornati sulle iniziative proposte.

INDIRIZZO: Loc. Madonna delle Ciappellette – 14030 Rocchetta Tanaro (AT)

ORARI DI APERTURA: L’Oasi è aperta solo su prenotazione o secondo un calendario eventi.